1919 - 1926. Il fascismo da movimento a regime

Archivio di Stato - Sala Sichirollo

30 novembre - 20 dicembre 2019 - Mostra

1919 - 1926 Il fascismo da movimento a regime

Dal 30 novembre l'Archivio di Stato di Rovigo ospiterà la mostra "1919-1926. Il fascismo da movimento a regime" organizzata dalla Fondazione Anna Kuliscioff di Milano.
La finalità della mostra documentaria è quella da una parte di offrire, anche sulla base della documentazione esposta, a chiunque sia interessato, in particolare ai giovani, una selezione temporale degli eventi più significativi che accompagnarono il nascere e l’affermarsi del fascismo e dall’altra di consentire una riflessione sulle origini e sulle cause di un fenomeno che ha inciso profondamente nella storia e nella vita del nostro Paese e che, un secolo dopo, è tuttora oggetto di indagini storiche oltre che di confronto politico.
  La mostra è suddivisa in quattro sezioni:
– Benito Mussolini : Il socialista rivoluzionario. L’interventista. Il Popolo d’Italia.
– I Fasci di combattimento, le elezioni del 1919, lo squadrismo, il biennio rosso. Fiume
– La nascita del Partito Nazionale Fascista, la marcia su Roma, l’ascesa al potere
– Le elezioni del 1924, l’omicidio Matteotti, il biennio 1925-1926, la nascita del regime 
 
La mostra è visitabile da lunedi a venerdi dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17 per il periodo dal 2 al 6 dicembre; dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 nelle settimane successive, fino al 20 dicembre.

L'inaugurazione si terrà il 30 novembre alle ore 10 in via Sichirollo. In tale occasione, dopo i saluti degli organizzatori Emanuele Grigolato direttore dell'Archivio di Stato  e  Giancarlo Moschin Presidente dell'Associazione Matteotti, avranno luogo gli interventi di

Emilio Franzina,  "Allarmi son fascisti"
Giovanni Ponchio, "100° della fondazione del Partito Popolare Italiano di don Luigi Sturzo"
Marina Cattaneo, Presentazione della Mostra

modera Emanuele Bellato.

as-ro@beniculturali.it

http://asrovigo.beniculturali.it/